domenica 6 luglio 2014

ENDOMETRIOSI: NUOVA TESTIMONIANZA


Cari lettori di questo blog dedicato al benessere naturale,
sono felice di presentarvi una nuova testimonianza rispetto al lavoro di auto-guarigione che aiuto a svolgere.

Qui parliamo ancora di endometriosi, una malattia che colpisce ormai troppe donne e che, in base alla mia esperienza personale e professionale, ha una causa emozionale e culturale.

Per offrire un aiuto alle donne che scelgono di curarsi con mezzi naturali e olistici, e anche per coloro che seguono la via naturale e la medicina allopatica parallelamente (l'una non esclude l'altra), ho scritto una guida che si intitola "Endometriosi: si può autoguarire", scaricabile QUI , dove spiego quali ho individuato essere le possibili cause psico-culturali e dove descrivo quali possono essere i mezzi olistici da applicare per auto-curarsi.

Le soddisfazioni, quando si agisce per il bene, non tardano ad arrivare; 
ecco la mail che mi ha scritto qualche giorno fa una donna che si è curata da sola seguendo le indicazioni della guida in accordo con la sua anima e che ringrazio per aver acconsentito alla pubblicazione della sua esperienza, affinché altre donne trovino la forza di fare ricorso al loro potere di autoguarigione:

"Gentilissima Cristiana,
non so se Si ricorda di me. Sono la pediatra che l'aveva contattata telefonicamente a inizio aprile per sapere se era possibile guarire dall'endometriosi naturalmente, nonostante avessi avuto risposte negative dalla medicina tradizionale.
La mia diagnosi di endmetriosi pelvica (ovaie bilateralmente, sigma retto, vescica) è stata confermata il 14 febbraio 2014 tramite RMN. 
La mia unica possibilità per una gravidanza dopo la diagnosi,  secondo ginecologi e chirurghi, sarebbe stata soppressione del ciclo per 3 mesi con progestinico e successivamente FIVET.  

Avevo già eseguito in passato 2 IUI e tre stimolazioni con Clomid senza successo. 
Il 14 marzo ho avuto l'ultimo ciclo, ora sono a 15 settimane di EG.EEP 22/12/2014.
La mia cura iniziata a metà febbraio è stata di aiuti naturali e di consapevolezza della malattia:

-       Alimentazione rigida (poche proteine animali, tranne il pesce, pochissimo frumento, molta frutta e verdura e zero zuccheri, grassi,
        latte e latticini e soia)
-       Pilates 2 ore a settimana
-       Trattamenti omeopatici e con fitoterapici antiossidanti quotidiani e una volta alla settimana ev
-       Mugworth Moon Oil massaggiato sulla pancia mattino e sera
-       Maschera all'argilla verde ventilata 3-4 volte alla settimana sulla zona pelvica
-       Riflessologia plantare un'ora alla settimana
-       Astensione dal turno lavorativo notturno ospedaliero

Le ho scritto per darLe la mia testimonianza e ringraziarLa del libro di "Endometriosi: si può autoguarire".


2 commenti:

Harielle ha detto...

Un grandissimo risultato che nasce dalla consapevolezza interiore e dalla guida illuminata. Bello leggere queste testimonianze!

Cristiana Zenoni ha detto...

si, il potere di auto-guarigione è infinito!